Carter Lowe Creatore, imprenditore e sostenitore della cura di sé
Tempo di lettura: 5 min

Cosa c'è di sbagliato in me?

Siamo bravi, intelligenti, promettenti, gentili e alla moda, ma la vita non ci tratta come vogliamo. Siamo costantemente sfortunati nella nostra vita personale, problemi di carriera, mancanza di buoni amici e difficoltà eterne nella vita di tutti i giorni. A questo punto della vita, ci poniamo sempre di più la domanda: "Cosa c'è che non va in me?"

Quante volte non riusciamo a capire cosa c'è di sbagliato in noi? Perché siamo così buoni e perfetti, ma la vita è così brutta? Cosa c'è di sbagliato in me? Voglio davvero sentire la risposta prevista che per te va tutto bene, ma è solo che il mondo è impazzito. Ponendoci la domanda “Cosa c'è che non va in me?”, siamo sempre fiduciosi nella nostra normalità e adeguatezza. Questo è un brutto mondo, persone malvagie e circostanze sfortunate, ma non tu. Il mondo ha cospirato per renderci infelici? In qualche modo strano.

Siamo perplessi, persi e infastiditi. Ripetiamo ancora e ancora: "Cosa c'è che non va in me?" Ma non possiamo trovare una risposta in una tale formulazione della domanda. In una materia del genere, una pretesa al mondo esterno che non vuole accettarci come siamo. Siamo troppo bravi per questo mondo duro e duro? Di conseguenza, abbiamo una completa perdita di interesse per la vita, irritabilità, depressione e disperazione. Ma dovresti sempre cercare le risposte non dall'esterno, ma dentro di te.

Maxi am Brunnen, Unsplash

Cosa potrebbe esserci che non va?

1. Problemi d'amore

C'è un vecchio aneddoto: “Se anche il terzo marito picchia in faccia, forse non è nei mariti, ma in faccia”. Se la prossima relazione va fino in fondo, allora chiaramente la questione non è solo nel tuo partner, ma anche in te. Qualcosa in te non va.

Forse non hai imparato a capire le persone, non sai come mantenere relazioni sane o stai rovinando relazioni promettenti? Se la quinta o la decima relazione non ha successo, ma la questione è chiaramente in te. Ma poche persone sono in grado di ammettere i propri difetti e di lavorarci su affinché ciò non accada di nuovo.

Elia Pellegrini, Unsplash

pensa al tuo comportamento. Perché è difficile per te trovare un linguaggio comune con gli altri? Come ti stai comportando? Quanto sei amichevole e socievole? Puoi ascoltare altre persone ed essere interessato a loro? Quanto è piacevole parlare con te? Perché alcune persone amano tutti, ma tu vieni sempre evitato? Possiamo soffrire per tutta la vita finché non impariamo come trovare un approccio alle persone ed essere adeguati nella comunicazione.

3. Problemi di carriera

Quando non sei pagato abbastanza, non sei apprezzato o non sei assunto per un buon lavoro, allora ovviamente il problema è con te. Forse non c'è abbastanza esperienza, poche capacità professionali o un debole livello di conoscenza? Lavora con attenzione sulle tue "hard skills" e "soft skills" in modo che i datori di lavoro combattano per te tra di loro. I problemi di carriera risiedono solo in ciò che puoi offrire dalla tua parte. Quindi non sei abbastanza bravo, pensi. Scendi dal cielo sulla terra e mettiti al lavoro.

Ogni volta che ci poniamo la domanda “Cosa c'è che non va in me?”, vogliamo sentire una risposta semplice che stiamo bene. Questo mondo è marcio, le persone si sono deteriorate e nessuno ti capisce. Possiamo essere d'accordo con questo, perché non ci dispiace. Sarebbe bello sentirlo, ma di certo non risolverà i tuoi problemi futuri. Se hai ragione su tutto e sei così bravo, allora perché sei così infelice?

Dima DallAcqua, Unsplash

Cosa faccio se mi va tutto storto?

Quando inizi a chiederti: “Che c'è che non va in me?” Accendi il pensiero critico e sobrio. Le idee abituali su di te non ti permettono di vedere la situazione in modo più sobrio. Prova una valutazione imparziale di te stesso dall'esterno, chiedi consiglio agli amici o fatti aiutare da uno psicologo. Questi problemi non possono essere risolti al livello di sviluppo in cui sono sorti. E per questo hai bisogno di specialisti che risolvano le tue difficoltà.

Entra nella vita con il controllo manuale e non con il pilota automatico. L'ultimo modo è più facile da convivere, ma commetti sempre gli stessi errori. Quando le cose non vanno per il verso giusto, è importante svegliarsi. Pensa a cosa stai facendo di sbagliato. Fai qualsiasi cosa come se la stessi facendo per la prima volta. Ciò ti consentirà di non commettere vecchi errori secondo il solito schema. Esamina tutte le tue azioni, pensieri e parole. Cerca i tuoi punti deboli e poi correggili.

Cosa c'è che non va in me? C'è qualcosa che non va in te, non nel mondo intorno a te. Ora prenditi cura dei tuoi problemi e non scappare da loro e non nascondere la testa nella sabbia.