Carter Lowe Creatore, imprenditore e sostenitore della cura di sé
Tempo di lettura: 3 min

10 errori di pianificazione

Il successo nella vita dipende dall'avere un piano. Un vero uomo ha sempre un piano principale, di riserva e di emergenza. Ma quando si elabora un piano, è importante non commettere errori.

Brian Moran e Michael Lennington, nel loro libro Le 12 settimane dell'anno, parlano di 10 errori da non fare quando si fa un piano.

Errore 1. Il tuo piano non corrisponde ai tuoi obiettivi a lungo termine

È importante che i tuoi obiettivi di 12 settimane si adattino alla tua visione a lungo termine del futuro. Quando stabilisci degli obiettivi, assicurati che si connettano con la tua visione e ti avvicinino ai tuoi obiettivi a lungo termine.

Errore 2. Non sei concentrato sull'attuazione del piano

La concentrazione sul raggiungimento degli obiettivi è molto importante. Se imposti più obiettivi contemporaneamente, è possibile che non sarai in grado di stabilire correttamente le priorità e scegliere le azioni necessarie. "Tutto" non può essere prioritario. Devi imparare a rinunciare a molte cose a favore di poche, ma le più importanti.

Errore 3. Sei incoerente nella scelta delle azioni

Spesso le persone scelgono 8, 10 o più azioni (passi tattici) per raggiungere un obiettivo. Credi davvero che sia necessario?

Errore 4: complichi le cose

Se vuoi concludere con successo il tuo anno di 12 settimane, non complicare l'ovvio. Scegli solo le aree più importanti e un ragionevole insieme minimo di azioni che porteranno al raggiungimento dei tuoi obiettivi.

Errore 5. Il tuo piano non è focalizzato

Il tuo piano deve coprire gli obiettivi più importanti e i mezzi per raggiungerli, altrimenti non sarà efficace. Spesso le persone fanno piani basati su suggerimenti esterni. Assicurati di concentrarti solo su ciò che conta di più per te.

Errore 6. Non fai un programma ogni settimana

L'inizio energico della settimana ti consente di rimanere allegro e lavorare in modo efficace per tutta la settimana. Ma dicono che lunedì è una giornata difficile. Spesso devi fare un po' di tutto, distratto da email, chiamate e imprevisti vari.

Errore 7. Includi assolutamente tutto nel tuo piano

Il piano settimanale non dovrebbe riflettere tutto il tuo lavoro. Hai solo bisogno di annotare le azioni strategicamente importanti del piano di 12 settimane. Se vuoi creare un elenco di cose da fare o un elenco di chiamate aggiuntivo, annotali su un foglio separato. Il piano indica solo la cosa principale: non può essere "diluito" con attività che distraggono.

Errore 8. Pensi che tutte le settimane siano uguali

Un altro malinteso comune. Molte persone pensano che una settimana sia simile a un'altra, quindi copiano costantemente i loro piani. Alcune settimane possono essere simili, ma non è possibile completare le stesse attività durante tutte le 12 settimane. Anche se sei un'eccezione, dedica comunque 5-10 minuti a settimana a scrivere un piano: ti ripagherà, credimi!

Errore 9. Non usi il tuo piano ogni giorno

Avendo preparato un piano per la settimana, devi esaminarlo ogni giorno per eseguire tutte le azioni che contribuiscono al raggiungimento dell'obiettivo. Controlla il piano al mattino, un paio di volte durante la giornata lavorativa, e non dimenticare di controllarlo la sera prima di lasciare il lavoro.

Errore 10. Il tuo piano non è diventato parte integrante del normale flusso di lavoro

Abbiamo la solita routine quotidiana e i flussi di lavoro a cui siamo abituati. Una corretta organizzazione del flusso di lavoro porta al successo. Prima stabilisci le regole per te stesso in base alle quali lavorerai ogni giorno, meglio è. Meglio ancora, pensaci adesso.

Basato sul libro di Brian Moran e Michael Lennington.